Francis Ford Coppola non ha mai definito i film Marvel “spregevoli”

La polemica è scoppiata solo a causa di una traduzione errata. In ogni caso il suo pensiero sui cinecomic segue quello di Scorsese.

Ricordate quando qualche giorno fa è scoppiata la polemica riguardante una frase pronunciata da Francis Ford Coppola il quale dichiarava che secondo lui i film della Marvel sono spregevoli? Bene, è stata una polemica del tutto inutile poiché Coppola non ha mai pronunciato quella parola nei confronti dei film Marvel, ma è stata frutto di una traduzione sbagliata.

La traduzione letterale riportata da Deadline mostra come Coppola non si riferisse alle pellicole dei Marvel Studios o ai cinecomic, ma a quella tipologia di cinema improntato solo sul profitto. Ecco le parole di Coppola che comunque ha effettivamente difeso Scorsese:

DOMANDA: “Francis, sei accordo con il tuo amico Martin Scorsese sul fatto che i film Marvel non siano vero cinema?”

COPPOLA: “Sono sicuro che stai tirando fuori dal contesto quello che ha detto Martin. L’essenza della sua dichiarazione. Se gli chiedessi se c’è talento cinematografico, espressione cinematografica, o anche un grande lavoro in certi film Marvel, direbbe di sì. Ma il suo punto è che il concetto dei film Marvel che ha consumato tutto l’ossigeno in realtà non è più di un giro nel parco a tema di ciò che chiameremmo cinema. Sì, sono d’accordo con lui. (Pausa per la traduzione). Ma anche le pubblicità televisive sono cinema – ma sono una bella forma di cinema? No.”

DOMANDA: “Come mai non c’è una nuova New Hollywood oggi, considerando lo stato delle cose e il tumulto politico che stai descrivendo?”

COPPOLA: “Beh, a causa della mancanza di rischio nella produzione. Marty Scorsese afferma che i film Marvel non sono cinema, e ha ragione perché ci aspettiamo di imparare qualcosa dal cinema, ci aspettiamo di avere una qualche illuminazione, qualche conoscenza o ispirazione. Non credo che qualcuno ottenga qualcosa nel vedere più volte lo stesso film Marvel. Una cosa che non ha rischi. L’ho detto già in passato, fare un film senza prendersi rischi è come fare un bambino senza fare sesso. Il rischio fa parte del film, ed è ciò che lo rende interessante, è per questo che impariamo così tanto quando li realizziamo. Inoltre, esiste una filosofia secondo cui una persona ricca può essere giusta o ingiusta. È molto importante parlarne. Guadagnare ricchezza ingiustamente ti consuma e basta, non dà il suo contributo. La ricchezza è solo ciò che è giusto, ciò che dà qualcosa alla società. Il cinema è la stessa cosa. Il vero cinema dà qualcosa, è un dono meraviglioso per la società. Non chiede solo soldi per arricchire le persone. Questo è spregevole. (Pausa per la traduzione). Quindi Martin è stato gentile quando ha detto che non è cinema, non ha detto che sono spregevoli, come ho appena detto.”

Poi Coppola ha chiarito ancora meglio la sua posizione riguardo ai film Marvel dichiarando ciò a Deadline:

“Personalmente non amo l’idea dei franchise, secondo cui puoi ripetere quello che è essenzialmente lo stesso film per guadagnare – in altre parole, un approccio studiato. Mi sembra che questo approccio venga adottato per ridurre il rischio economico del film e ritengo che il “fattore rischio” sia un elemento che a volte rende i film fantastici. Inoltre, i film studiati a tavolino ottengono le maggior parte delle risorse che hanno gli studi, lasciando poco spazio per produzioni audaci e riducendo così la diversità”

Fonte

Fonte: Francis Ford Coppola non ha mai definito i film Marvel “spregevoli”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *